Trucco Bellezza I segreti del make-up

SHISEIDO make up Nacque in giappone nel 1872, in Europa è conosciuta dal 1968. Non saprei classificarla c’è chi dice che è una marca medio alta e chi la paragona a un prodotto a livello della Loreal.
Avendo provato marche diverse da ESTÉE LAUDER a MAC a KRYOLAN a YVES SAINT LAURENT ecc. ed anche marche più abordabili a livello di prezzi come CLARINS COLLISTAR ecc.
Posso affermare che ogni marchio ha i suoi pro e i suoi contro.
Ad esempio trovo stupendi gli ombretti e il mascara di Yves Sain Laurent, ma il fondotinta lascia a desiderare per il mio tipo di pelle.
Shiseido è ottimo per la mia pelle e gli ombretti sono strepitosi!
Sorpresa delle sorprese adoro il mascara Collistar perchè non indurisce e non appesantisce le ciglia anche se ne metto tantissimo!

Al di là di tutto.. trovo la marca SHISEIDO un ottimo compromesso
prezzo-qualità e perciò la consiglio.

Mi fa tanto piacere farvi scoprire la paladina della Shiseido e le sue trasformazioni attraverso Youtube linkando una delle sue spettacolari trasformazioni!

Buona visione e buon divertimento!

Moda make up per l’estate 2011   Prepariamoci a curare la pelle

  • prima di ogni cosa poi truccare con leggerezza usando i colori che più vi piacciono valorizzare i vostri pregi e camuffare i difetti senza appesantire.
  • Trucco per il giorno colori chiari, trucco per la sera colori scuri. Abbronzatura  a scelta evitate di sembrare arrostite.
  • Curare la vostra pelle illuminare le guance e lo sguardo con ombretti opalescenti stenderne anche un po’ sulle labbra!

Tutto attentamente curato nel dettaglio, soprattutto non dimenticate mai di  curare mani e piedi
la moda  quest’anno lo esige!!!

Cipria

Posted on: 16 giugno 2009

La cipria è anch’essa un prodotto fondamentale e da portare sempre in borsetta, per correggere sudorazione e unto su mento o fronte. Prevalentemente serve ad opacizzare, a fissare il fondotinta e a uniformare il colore della pelle del viso nel caso (spero raro) non si usi il fondorinta, va utilizzata dopo la crema di base.
La cipria può essere in polvere o compatta, ma è fondamentale fare attenzione alla consistenza che deve essere leggerissima quasi impalpabile e deve depositarsi sul viso senza “impolverarlo”.
Va applicata col pennello morbido in setole naturali o con il piumino di velluto o in lattice di solito fornito nelle confezioni. Migliore sarebbe quello in velluto.
Come per ogni polvere, va applicata con parismonia, prelevando e adagiando sul dorso della mano, poi va picchiettata partendo dal mento, poi le guance, il naso e la fronte.
Portatela sempre in borsetta e durante il giorno tamponate le parti lucide per ridare tono al trucco.
Consigli per la scelta del colore: La cipria può avere diverse colorazioni, Per le pelli chiare si consiglia un tono rosato, per le pelli olivastre scegliere toni ambrati caldi e per le pelli scure colori rosso-arancio per evitare colorazioni sul grigio.

La terra abbronzante la troviamo spesso sottoforma di perle o perle pressate, è il prodotto per chi non vuole utilizzare il fondotinta nella stagione estiva perchè riesce a riprodurre l’incarnato abbronzato dal sole, lo può intensificare o rendere omogeneo.
Rispetto alle polveri come a cipria o il fard, è caratterizzata da una maggiore percentuale di pigmenti che aumentano la luminosità catturando la luce.
Per applicarla è consigliato un buon pennello in setole naturali di grandi dimensioni,in questo caso va stemperato sul viso con una pressione leggera,  mentre con l’accessorio che di solito è contenuto nella confezione, va fatto scivolare con movimenti rotatori. Si applica sempre partendo dal mento e proseguendo sulle guance, poi sul naso fino alla fronte, iniziate sempre con poco prodotto che poi verrà aggiunto in più applicazioni. Per l’area del contorno occhi è consigliato utilizzate un pennello sempre in setole naturali molto morbide partendo dall’esterno e sfumando verso l’interno dell’occhio, altrimenti picchiettate leggermente con l’apposito piumino in dotazione col prodotto. Sfumate anche sotto il mento e nelle zone che creano differenze di colore, anche su “decoltè” e collo. Alcuni consigli dai visagisti più esperti: Quando preleviamo con l’applicatore in dotazione, adagiamo prima  sul dorso della mano e poi sul vso in modo da controllare la quantità giusta. Un altro consiglio quando si applica la terraa abbronzante è quello di dare prima una passata di cipria  per compattare l’umidità della pelle ed evitare chiazze antiestetiche di colore, inoltre il pennello scivolerà con più facilità.

Usare il fard è semplicemente donare un po’ di salute alle guance e non sembrare eccessivamente accaldate.
spotLe indicazioni base sono un buon pennello morbido di setole naturali e soprattutto ricordare che il fard, deve essere messo all’altezza degli zigomi.
Rispettare sempre il contorno del viso se è rotondo, applicate all’esterno il fard e sfumate dall’esterno del viso verso il centro, ma non troppo vicino al naso.
Per un volto paffutello cercate di dare quel tocco di ombra per schiacciare e quindi partite dal centro verso l’esterno fino allo zigomo.
Per una mandibola pronunciata, applicate un pochino sul punto più prominete e sfumate verso l’alto e lo zigomo come per raggiungere la tempia. Ricordate sempre di spolverare il pennello e togliere la polvere in eccesso prima di tamponare e sfumare il fard sul viso e non esagerate.
Se avete la pelle grassa scegliete colori opachi evitate le polveri perlate in generale o sembrerete più lucide. Un suggerimento, colorate un po’ all’attaccatura dei capelli vicino le tempie e sopra la fronte avrete un aspetto di ottima salute.
I colori vanno scelti in base alla scelta freddo-caldo delle nuance e in base al rossetto.
Ultima regola che serve per non sbagliare e colorare troppo è quella di mettere il fard come ultima fase del trucco.

Il colore ovviamente va deciso insieme alle nuance che useremo sugli occhi, ad esempio se abbiamo scelto colori con tonalità fredde, anche il rossetto avrà tonalità fredde. Mettiamo il caso che si sia optato per un viola o blu sugli occhi ecco che il rossetto sarà rosa freddo, ciclamino fuxia o viola per chi osa, anche con le tinte di ombretto sul verde grigio è bene optare per colori di rossetto freddi o il rosso deciso o cioccolata. Se avete scelto un ombretto dai colori caldi come il marrone, il terracotta o il dorato allora sarà bene un rossetto caldo aranciato, un bel marrone-terracotta con scintillane oro spoverato al centro delle labbra. Nel caso abbiate scelto colori delicati per gli occhi come il pesca o il beige, potete decidere se mettere in risalto la bocca con colori scuri caldi o chiari e naturali.

Il segreto per stendere il rossetto è l’uso del pennello anche prelevandolo dallo stick. Munirsi di almeno due o tre pennelli e mantenerli sempre puliti lavandoli con sapone neutro e acqua calda dopo ogni applicazione. Dopo aver definito il contorno delle labbra per riempirle con il rossetto partite sempre dagli angoli come spiegato nell’articolo per la matita delle labbra. Per togliere l’eccesso, usate una velina stringendola tra le labbra delicatamente, ripetete l’applicazione e togliete nuovamente l’eccesso.
Non fate mai la classica mossa rovina controrni: NON sfregate le labbra, ne sciuperete i contorni dopo tanta cura e vi ritroverete lineamenti impasticciati.

Hanno visto il blog

  • 71,902 persone
Lifestyle Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Commenti recenti